Senza categoria

Don’t Look Back in Anger

Pubblicato il

Correva l’anno 1996, era appena passata la metà del decennio che da sempre ricordo come il peggiore della mia vita, era l’adolescenza baby, sei sopravvissuta! Per tutti erano anni di transizione, al cinema uscivano film cult come Trainspotting ma io non ne sarei stata consapevole fino a diversi anni dopo, le commedie erano stucchevolmente demenziali […]

Senza categoria

A ton of love

Pubblicato il

[:it]A ton of love è una canzone degli Editors del 2013 è stata la canzone che me li ha fatti conoscere e apprezzare. In effetti nel periodo post Sanremo in cui tutti sono diventati critici musicali e la musica indie è ancora considerata di nicchia ma, ammettiamolo, non lo è per niente riprenderne l’ascolto mi […]

Senza categoria

No surprises

Pubblicato il

[:it]Vorrei ma non posto, mai ci fu frase più azzeccata per descrivere questo periodo di stasi. La stasi è solo online il cervello ferve e se vedeste il libro-nero delle idee ciaone vi tedierei da qui alla noia. Ma allora perché non quaglio? Bohh… Il titolo è, come sempre, il titolo di una canzone da […]

Next to Amy

Hey stoopid

Pubblicato il

[:it]Lo vedete il titolo in foto? Si riferisce ad un articolo di poco più di una settimana fa apparso su una testata nazionale a dir poco affidabile. Voglio pensare che più di una fake news si tratti di titolo clickbait paraculo e spero al solo fine di fare pubblicità positiva al gattile monzese e favorire […]

Senza categoria

Stressed out

Pubblicato il

Buongiorno 1, 2…3 (!) lettori… in questo periodo sto seriamente valutando che strada far prendere a questo spazio, che strada vorrei prendere? In questi mesi ho pensato quasi quotidianamente a cosa scrivere, come scrivere, che foto mettere, come farne delle nuove ma niente… sindrome da foglio bianco più un sacco di attività lavorativa e micro […]

Senza categoria

I Heard It Through the Grapevine

Pubblicato il

Lo vedete questo? O meglio cosa vedete? Sono due vestiti è chiaro, ma vedete quello che vedo io? Uno è uno scadente abito copia da poche decine di euro e l’altro è un capo decisamente più di “valore”. Cosa distingue il gusto dalla suggestione? Il vestito di sinistra è quello cheap che ho acquistato perché […]

Next to Amy

There is a light that never goes out

Pubblicato il

[:it]Ciao bella gente, San Valentino è alle porte e non potrei esserne più infastidita non mi piace per ovvi e banali motivi, perché dovremmo celebrare qualcosa che ci dovrebbe sempre essere? Ad ogni modo mi infastidisce ma non la disprezzo totalmente perché cade in un periodo dell’anno che mi è particolarmente caro: un anniversario non meno […]

snazzy

Samba (de Janeiro)

Pubblicato il

[:it]E’ carnevale ed è subito samba, avete tempo fino a martedì per scatenarvi 🎊 o ancora una settimana se festeggiate il rito ambrosiano come noi. Noi ieri ci siamo divertite così Un carnevale più di ispirazione veneziana che sudamericano ma un po’ di piume non le ho fatte mancare ad Amy. e nemmeno stelle filanti This […]

Next to Amy

Good time

Pubblicato il

[:it]Ciao bella gente, a tutti voi sarà capitato un periodo deludente, mortificante e inconcludente sotto diversi punti di vista. Ecco, gli ultimi due mesi avrebbero messo al tappeto chiunque ma, per fortuna, non me o quantomeno non così tanto. Ho trascurato molte persone e questo spazio con la scusa che se non ho un prodotto di qualità da […]

Senza categoria

Don’t You (Forget About Me)

Pubblicato il

[:it]Hand made, qualità o noia? In passato avrei assolutamente risposto noia mortale a anche plagio per certi versi perché per me l’artigiano casalingo era assolutamente sinonimo di patchwork brutto, découpage, fiori secchi e candele oscene, tutti uguali e stereotipati, persone che si sono improvvisate artisti e la cosa migliore che hanno fatto è stata scopiazzare […]